Articles for febbraio 2016

Conferenza “La Buona Scuola”

Dopo diversi mesi dalla sua entrata in vigore sono ancora molti i punti oscuri della Legge 107 del 2015, la cosidetta “Buona Scuola”.

Tra superpoteri del super-preside, aumenti di stipendio “meritocratici”, autonomia scolastica, alternanza scuola-lavoro e curriculum dello studente, sono veramente in pochi a capirci qualcosa.

A venirci incontro ci ha pensato l’Associazione Dietrolalavagna, organizzando una conferenza a cui parteciperanno illustri relatori:

On. Roberto Rampi
Componente VII Commissione Cultura, Scienza e Istruzione
“Illustrazione legge 107/15”

Patrizia Riva, Presidente Associazione Dietrolalavagna
Maria Silvia Sesana, Assessore all’Istruzione del Comune di Merate

Manuela Campeggi, Dirigente Scolastico Istituto Tecnico Statale Francesco Viganò,  “Scuola secondaria: opportunità e difficoltà”

Stefania Palma, Responsabile Area Scuola e Formazione Confindustria Lecco e Sondrio
“Alternanza scuola-lavoro, il ruolo di Confindustria”

Lucio Farina, Coordinatore SoLeVol – Centro di Servizio per il Volontariato di Lecco e Provincia
“Prospettive nel terzo settore”

Riccardo Chini, Ceo Calvi Holding
“Lo stage in azienda”

L’incontro si terrà venerdì 4 Marzo 2016 alle ore 20:45 presso l’Aula Magna “Paolo Borsellino” degli Istituti Agnesi e Viganò, via del Lodovichi 10, Merate

L’incontro è aperto a tutti.

 

Maggiori info qui

 

Servizio di Baby Sitting alle scuole primarie.

In occasione della riunione per la consegna delle pagelle, l’associazione FuoriClasse è lieta di offrire un servizio di Baby Sitting presso i locali delle scuole primarie di Missaglia e Maresso per chiunque avesse necessità.

Il servizio è gratuito ma deve essere prenotato tramite la nostra pagina dei contatti avendo cura di indicare data e ora in cui è necessario il servizio, nome e cognome del genitore richiedente e nomi dei bambini.

E’ possibile affidarci anche bambini che non frequentano l’Istituto Comprensivo di Missaglia.

Qui di seguito è possibile scaricare il volantino dell’offerta:

VOLANTINO

 

Stepchild adoption, Facciamo chiarezza.

sad_babyE’ l’argomento del momento e, partendo dai politici, tutti devono esprimere la loro opinione sulla Stepchild Adoption, tutti tranne, ovviamente, chi più ne avrebbe titolo.

I media stanno veramente facendo una pessima informazione. In questi giorni non si è sentita un’intervista ad un giudice del tribunale dei minorenni, o rappresentante di associazioni che si occupano di adozioni o, ancora meglio, ad un figlio adottivo ormai cresciuto in una coppia omosessuale (sì, ci sono, più avanti vedremo come).

Tutti hanno interesse a dire qualcosa sui diritti di chi può o non può adottare, tutti però dimenticano che l’unico interesse che conta è quello dei BAMBINI, non quello dei genitori adotttivi o biologici e men che meno quello dei politici, cardinali o opinionisti dell’ultima ora.

Cerchiamo di capire di cosa stiamo parlando.

La stepchild adoption (tradotto letteralmente “adozione del figliastro”, ma così suona male) è una istituzione che poco o nulla ha a che fare con l’istituto della adozione che più o meno tutti conosciamo, si tratta