Tutto nasce dall’idea di rendere il mondo un’intera biblioteca all’aperto. Consultabile liberamente “a scaffale”, ma dove gli “scaffali” sono le panchine dei parchi, i mezzi pubblici, o le vecchie cabine telefoniche. È questa infatti l’idea del Bookcrossing, che prevede la condivisione gratuita di libri usati tra chiunque lo voglia fare. In parole semplici, si lascia in giro per la città – in genere in piccoli contenitori appositamente creati – un libro che si è letto, per donarlo a chi lo vorrà prendere dopo di noi. E nello stesso tempo si vede se c’è un titolo che ci interessa leggere e lo si porta a casa, senza timori.

Le origini risalgono al 2001 quando il fenomeno iniziò a far parlare di sé partendo dagli Usa, dove nacque un club di libri online che prendeva il nome di BookCrossing.com.  L’idea riscosse enorme successo e il bookcrossing divenne così un fenomeno internazionale. 

PRENDI UN LIBRO, LASCIA UN LIBRO” con questo motto anche noi di Fuoriclasse abbiamo aderito all’iniziativa. 

Nel 2017, in occasione del 5° compleanno  del parco giochi di Contra, gli “Amici del Parchetto di Contra” con la nostra collaborazione, avevano  installato la prima casetta sul territorio.

Poco tempo dopo, visto il successo della prima casetta, ne abbiamo  installato una  seconda sotto i portici di piazza Libertà a Missaglia, dismessa poi a causa del Covid e riposizionata  nel 2022, nel parco giochi di Lomaniga.

A maggio 2023, sono state inaugurate anche le ultime casette, presso il parco giochi di Maresso e presso la baita degli Alpini di Monticello.

Le casette sono state costruite dal nostro volontario Salvatore, falegname per passione, che insieme ad altri volontari si occupa periodicamente del controllo e della manutenzione delle stesse.

Di seguito la mappa delle nostre casette, ma non è finita qui, vuoi sapere dove posizioneremo la prossima casetta? Seguici!!!!